Non farti cogliere impreparato dall’arrivo della bella stagione: per avere un balcone fiorito o un giardino rigoglioso in primavera, bisogna prepararsi già nei mesi precedenti.

Marzo è il mese dell’arrivo della primavera, ma già febbraio è un ottimo periodo per dedicarsi al giardinaggio. Le giornate hanno iniziato ad allungarsi e i nostri spazi verdi hanno bisogno di essere rinnovati e predisposti per le nuove fioriture.

Di seguito troverai cosa conviene coltivare nel periodo di febbraio/marzo, con qualche piccolo consiglio.

Primula

Fiore che annuncia l’arrivo della primavera, la primula si può piantare già a febbraio. Puoi acquistarne al vivaio delle piantine da rinvasare nei tuoi vasi e nelle tue fioriere.

Le primule si prestano perfettamente alla coltivazione in vaso e molto più belle e colorate appaiono se piantate in gruppo.

Si tratta di una pianta che non necessita di molte cure, ma che dona un prezioso tocco di colore ai nostri cortili e terrazzi!

Garofano

Il garofano è una pianta ornamentale molto comune per abbellire i balconi e i giardini. La specie più diffusa è la Dianthus caryophyllus, che si può coltivare in febbraio per fiorire in primavera. Se piantata in casa ha bisogno di essere concimata ogni due settimane, se in giardino ogni 20-30 giorni.

Petunia

Molto belli sono i fiori di questa pianta erbacea proveniente dall’America Latina. Ne esistono molte varietà e ibridi.

Il periodo consigliato per la semina delle petunie è fine febbraio/marzo, mentre la fioritura è prevista da metà primavera fino a metà autunno. Si tratta di una pianta molto resistente, ma ha bisogno di essere irrigata quotidianamente nei periodi estivi.

Salvia

Questo è il periodo ideale anche per piantare la salvia, sia quella officinale sia quella ornamentale. Questa pianta si adatta bene a diversi tipi di terreno, ma preferisce una terra asciutta e calcarea. Inoltre, può essere coltivata in un vaso, purché sia sufficientemente capiente.

Gazania

A marzo è possibile anche la coltivazione della coloratissima gazania. È una pianta che necessita molta luce e l’ideale sarebbe esporla direttamente alla luce solare.

La gazania non resiste a una temperatura inferiore agli zero gradi e durante l’inverno è consigliabile interrompere l’irrigazione, a meno che la terra non sia particolarmente secca.

Rosmarino

Il rosmarino è molto presente nei giardini, negli orti e nei cortili di tutta Italia. È una pianta aromatica molto utilizzata in cucina, ma che può anche avere funzione ornamentale.

Il rosmarino si può piantare in qualsiasi periodo dell’anno, per talea o da seme, ma il periodo migliore è marzo, con l’arrivo della primavera. E la primavera è anche il periodo ideale per effettuare la sostituzione del vaso – nel caso in cui la vostra pianta di rosmarino si trovasse in un vaso – che è consigliabile fare annualmente.

Cosa piantare nel proprio orto a febbraio/marzo

Se possiedi un orto in questo periodo puoi seminare diversi tipi di ortaggi e verdure, come carote, cavoli, melanzane, peperoni, pomodori, spinaci, zucchine, lattuga, carciofi, cipolle, ravanelli e meloni.

Arianna Biccari
Laureata in Scienze della Comunicazione, mi occupo di Formazione Professionale, Copywriting e Blogging. Non parlo di cose che non conosco. Amo la montagna e il design in toto. Mio fidato compagno il mio MacBook Pro e la musica classica.