Grazie alle sedie di design è facilissimo arredare qualsiasi stanza domestica e di qualsiasi genere d’arredo. Scegliendo il modello giusto si potrà dare dinamismo ad esempio ad un soggiorno statico e classico, oppure ravvivare un ambiente vintage. O ancora dare il giusto quid ad una cucina di carattere moderno e total-white.

Ecco una breve ed esaustiva guida che vi permetterà di conoscere tutte le qualità delle sedie di design e di scegliere il modello per voi ideale in pochi step.

Le sedie di design: i modelli più belli in commercio

Le sedie di design sono un autentico jolly e non solo nelle case di stampo moderno o molto originali. Questi complementi infatti, possono definire anche uno stile classico e conferire grande fruibilità e praticità, oltre ad essere arredi resistenti e durevoli, spesso capaci di resistere perfino alle mode: è il caso dei modelli iconici che hanno fatto la storia del design internazionale; questi hanno linee che ben si accordano al mobilio vintage, moderno e sono anche proposti con finiture, tessuti e materiali diversi, così da meglio trovare il modello ideale per stile ed esigenze funzionali.

I materiali che più fanno tendenza sono anche quelli più durevoli, belli da vedere ma anche facili da pulire e che garantiscono ottime performance: sono antigraffio, alcuni anche antipolvere ed impermeabili, come il caso dei tessuti antigoccia che non assorbono liquidi e sostanze varie.

Sono infinite le leghe metalliche che compongono le sedie di design ed anche le plastiche sono molto utilizzate ed apprezzate. Il classico legno, capace di conferire un incomparabile senso di calore ed accoglienza, è sempre protagonista, ma può essere declinato in texture e nuance insolite o essere abbinato ad altri materiali, magari tecnologici e di nuova generazione.

 

Le forme ed i modelli più belli delle sedie di design in commercio, e di tendenza quest’anno, sono svariati. Tra questi spiccano sicuramente quelli che uniscono il legno ad altri materiali e che si possono ben inserire anche in case già arredate.

Le forme sono prettamente semplici, lineari, minimali e geometriche, sia squadrate che più sinuose. Sì agli schienali tondi ed ergonomici, alle gambe leggere ma resistenti ed anche alle imbottiture, purché siano realizzate in materiali durevoli ed antimacchia.

Le sedie più squadrate sono decisamente evergreen e si abbinano soprattutto ai tavoli rettangolari di ampie dimensioni, ma possono ben inserirsi in diversi contesti stilistici e magari contrapporsi ad un legno massiccio e rustico vecchio stile donando leggerezza e vivacità.

Come scegliere le sedie di design perfette

Scegliere le sedie di design ideali per i propri ambienti è semplice, basta soffermarsi sulle proprie esigenze pratiche ed estetiche e prediligere i modelli di qualità.

In commercio ne esistono di tutti i prezzi e, ovviamente, si consiglia di preferire il Made in Italy. Allo stesso tempo però ci sono brand stranieri molto validi e conosciuti, anche in vendita online.

Per prima cosa optate per sedie dalle dimensioni idonee allo spazio a disposizione: ogni commensale deve riuscire comodamente a sedersi ed alzarsi dalla sedia e con agilità, senza scontrarsi con altri mobili o pareti. Prendete quindi bene le misure, anche del tavolo e rivolgetevi ad un negozio specializzato: qui i commessi sapranno consigliarvi sui modelli perfetti.

Se invece acquisterete online, verificate bene la scheda tecnica e gli ingombri indicati, poi verificateli apponendo del nastro adesivo sul pavimento, in corrispondenza dell’ingombro della sedia, come prova.

Un altro fattore da valutare è lo stile stesso delle sedie di design; come detto, queste sono molto versatili ed in commercio se ne trovano per tutti i gusti. Se dovete abbinare le sedie ad un arredo classico, potete optate per modelli in legno, oppure scegliete dei modelli realizzati in materiale totalmente diverso da quello del tavolo, così da creare maggior dinamismo progettuale.

I colori evergreen sono quelli neutri, facili da abbinare e capaci di resistere al passaggio delle mode come il bianco, il nero, i grigi, i marroni ed il beige. Anche il tortora è considerato un colore molto versatile e decisamente elegante e raffinato, inoltre è declinato in infinite tonalità.

Prediligete poi modelli facili da pulire, soprattutto se avete bambini piccoli o animali domestici. Le sedie di design infatti, sono accessori prettamente funzionali, pratici e vanno conservati al meglio.

Optate per rivestimenti in tessuto sfoderabile o antimacchia, per forme facili da pulire e che non abbiano anse o spigoli in cui si possa annidare lo sporco e la polvere.

Infine, per poter mantenere al meglio le sedie di design, è bene utilizzare detergenti e prodotti per la pulizia consigliati dal rivenditore: chiedete quindi sempre un consiglio al momento dell’acquisto.