La cucina a vista è una componente molto apprezzata per diversi fattori, ma come tutte le scelte architettoniche presenta dei pro e dei contro. Vediamo insieme quali sono!

Più pro che contro

La cucina a vista è una concezione moderna ed è utilizzata dai maggiori professionisti nella realizzazione di case e locali di successo.

Uno dei vantaggi è rappresentato dallo spazio. Sia per questioni legate a regolamenti edilizi o problemi strutturali, la cucina a vista è un buon metodo per recuperare metri quadrati e muoversi più agevolmente. Inoltre una maggiore libertà di spazio permette una maggiore personalizzazione dell’ambiente.

La cucina a vista rappresenta un elemento di trasparenza. Mostrare agli ospiti il momento della preparazione del cibo è un metodo per dimostrare la propria pulizia e la qualità della propria attività culinaria.

È uno strumento per costruire un maggiore equilibrio tra lo spazio adibito al consumo dei pasti e quello della loro preparazione.

Una cucina a vista permette un maggiore rapporto di fiducia tra chi sta dietro ai fornelli e chi mangerà ciò che si sta cucinando. Sebbene sia molto di moda, è comunque una scelta informale per mostrare una delle parti più intime dell’abitazione. L’ambiente ampio favorisce la socializzazione, mostrandosi in molti casi più funzionale rispetto ad una classica cucina.

La cucina a vista, come molti progetti open space, è la soluzione ideale per grandi famiglie o per coloro che hanno a disposizione poco spazio. Le possibilità estetiche che offre e il giusto equilibrio tra eleganza e funzionalità, la rendono la scelta più adeguata alla maggior parte dei luoghi.

Qualche svantaggio

Se la casa non dispone già di un ambiente con cucina a vista, ricrearne lo spazio potrebbe essere difficoltoso in termini strutturali e dispendioso in termini economici. Insomma, non tutte le abitazioni si prestano alla ricreazione di questo ambiente open space. Un altro è il discorso se l’abitazione va costruita ex novo.

La cucina a vista non è apprezzata da chi ama la riservatezza mentre si cucina. Una volta che si decide di installarla, non vi sono le stesse barriere che tutelano privacy e riservatezza garantite dalla struttura separata.

Il lavoro che viene svolto nella cucina è uno di quelli più soggetti a stress. Per questo la presenza di una cucina a vista non permette errori ed il servizio deve essere fatto in maniera impeccabile.

Un possibile svantaggio è rappresentato dalla possibilità che la cucina sia disordinata, specie dopo l’uso. La cucina a vista in questo contesto necessita di particolari attenzioni affinché vi sia sempre una standard di ordine e pulizia adeguato, e la giusta armonia tra gli ambienti. Anche per questo la cucina a vista segue regole estetiche che possono comportare una maggiore spesa, ad esempio accessori ed elementi decorativi che la valorizzino.

In ultimo può essere scomoda quando si utilizzano mixer o altri strumenti da cucina rumorosi poiché non vi sono barriere acustiche tra la cucina ed il resto degli ambienti.

Tags : Cucina
Lorenzo Marchi
Classe 1984, diploma Geometra, laurea in Matematica. Blogger su rivistacase.com, da sempre attratto dai lavori in casa, edilizia e manutenzione della casa. Passo il tempo a informarmi, nuotare e fare foto ai paesaggi salentini.