Le farfalline da cucina, anche note come tarme del cibo o della farina, sono animaletti molto comuni nelle dispense e all’interno delle mensole in cui riponiamo il cibo. Si tratta di insetti che si cibano di pasta, riso, biscotti e farina, per questo è comune trovarli in questi ambienti.

Se vuoi scoprire come eliminare le farfalline continuate a leggere: in questo articolo illustreremo i rimedi più comuni ed efficaci per eliminare definitivamente le farfalline dalle nostre cucine.

Come eliminare le farfalline: metodi più comuni

Se avete già provato a sigillare ogni fessura della credenza senza ottenere risultati, questi rimedi potranno esservi utili per eliminare le farfalline o tarme del cibo.

Uno dei metodi più comuni per eliminare le farfalline consiste in tre diversi passaggi, ovvero l’ispezione, la pulizia profonda e la conservazione adeguata degli alimenti.

  • Ispezione. La prima cosa da fare per eliminare le farfalline o tarme del cibo è un’ispezione accurata, ossia ripulire a fondo la dispensa liberandola dai pacchi di pasta, di riso o di biscotti. Dopodiché, è necessario controllare al loro interno, verificando che gli alimenti siano privi di insetti o di ragnatele, dove generalmente vengono disposte le uova. Nel caso in cui un alimento sia contaminato da ragnatele è consigliabile buttarlo immediatamente.
  • Pulizia profonda. Una volta che avrete sgomberato mensole e dispensa dagli alimenti contaminati, potrete procedere con la pulizia. Per prima cosa, dovrete passare l’aspirapolvere (o uno straccio bagnato) in tutti gli angoli dei mobili, per eliminare eventuali tracce di ragnatele o uova. Per disinfettare a fondo l’ambiente è consigliabile utilizzare un detersivo, oppure dell’aceto e del limone (che aggiungono un buon profumo).
  • Riporre il cibo nella dispensa. Infine, una volta che avrete disinfettato e pulito a fondo l’ambiente, potrete riporre il cibo sugli scaffali e nella dispensa. Attenzione: è consigliato sigillare adeguatamente i pacchi di pasta, riso e biscotti, in modo da scongiurare un’altra proliferazione di farfalline.

Metodi Naturali per eliminare le farfalline in casa

Esistono tanti altri metodi naturali per liberare la dispensa e i cassetti della cucina dall’attacco delle farfalline. Si tratta di rimedi economici e facilmente reperibili ovunque, ma vediamoli insieme.

  • L’alloro. Utilizzare delle foglie di alloro per profumare la dispensa e gli scaffali della cucina è un metodo efficace per allontanare le farfalline. Il motivo è legato all’odore sgradevole che questa pianta ha per loro: servirà a tenerle lontane dai vostri alimenti e dalla vostra cucina.
  • Gli oli essenziali. Conosciuti in tutti il mondo per il loro odore gradevole, gli oli essenziali di lavanda, di menta e di citronella sono la soluzione ideale per estinguere la proliferazione delle farfalline nella vostra cucina. Infatti, sarà necessario soltanto posizionare dei fazzoletti o del cotone bagnati con questi oli per tenere lontani questi insetti.
  • La scorza di arancia. Meglio se abbinata a dei chiodi di garofano, la scorza di arancia rappresenta un ottimo rimedio per tenere lontane le tarme del cibo. Si tratta di un metodo efficace e completamente naturale, oltre che molto economico: ricordate di sostituire la scorza di arancia ogni due giorni.
  • Il nastro biadesivo. Potrebbe sembrare un metodo poco efficacie, eppure è quello maggiormente utilizzato per eliminare le farfalline dentro la dispensa. Infatti, basterà posizionare un pezzo di nastro biadesivo sull’anta, così che la farfallina vi rimanga attaccata sopra.

Nel caso in cui la presenza di farfalline o tarme del cibo sia troppo elevata, è consigliabile rivolgersi a degli esperti del settore. Questi, infatti, utilizzeranno degli insetticidi che avranno il compito di eliminare definitivamente le farfalline, ma si tratta di un lavoro molto delicato. Per questo è bene rivolgersi a dei professionisti.

Infine, vi consigliamo l’utilizzo di trappole a base di feromoni, da cui le farfalline saranno particolarmente attratte.