Durante il periodo invernale si è da sempre avuta la necessità di accendere gli impianti di riscaldamento per godere del comfort degli ambienti domestici. Essi sono disponibili in moltissime varianti, in base alle necessità dell’individuo e al luogo di appartenenza.

I più diffusi sono composti da semplici caloriferi e caldaia, ma esistono anche sofisticati impianti a muro o pavimento, che forniscono sicuramente un riscaldamento più omogeneo.

Se stai cercando un modo di gestire autonomamente i riscaldamenti della tua abitazione, non puoi assolutamente fare a meno di un termostato.

Che cos’è?

Un termostato è un apparecchio che svolge la funzione di “comandante” del tuo sistema di riscaldamento. Attraverso esso, infatti, puoi gestire le temperature desiderate e l’orario in cui l’impianto verrà acceso o spento.

L’utilità di questo accessorio è indubbia, soprattutto se svolgi una vita con orari abbastanza costanti e fissi, permettendoti di modificare raramente o mai le impostazioni del termostato stesso.

In alcuni casi, tuttavia, può sopraggiungere la necessità di avere tra le proprie mani un apparecchio che ti possa fornire molta più adattabilità e personalizzazione. Sto parlando dell’evoluzione stessa del termostato: il termostato smart.

Funzionalità aggiuntive

Un termostato smart ti permette di ottimizzare la temperatura in casa. La differenza sostanziale con gli apparecchi di vecchia generazione è la connettività alla rete domestica, che ti permette di collegare l’apparecchio ad un pc, tablet o smartphone e di gestirlo da distanze considerevoli, anche a molti km dalla tua abitazione.

Attraverso il termostato smart hai la possibilità di creare delle routine personalizzate nelle quali l’accessorio si prenderà cura del tuo impianto di riscaldamento, gestendone la potenza, l’accensione e spegnimento, con la possibilità di circoscrivere il calore solo in determinate zone della casa.

C’è stato un imprevisto e hai necessità di tornare a casa prima del previsto? Nessun problema, con un termostato smart hai la possibilità di usufruire della funzione GeoFencing (o geolocalizzazione) che informerà il tuo termostato della tua posizione, facendo trovare i riscaldamenti accesi al tuo ritorno a casa. Il tutto, ovviamente, funziona anche all’inverso e l’impianto si spegnerà quando nessuno sarà presente in casa.

Non è finita qui: alcuni modelli di termostato smart sono in grado di rilevare la condizione meteorologica e valutare i tempi di raffreddamento e riscaldamento della casa, andando a cambiare i tempi di accensione dell’impianto stesso.

Da non sottovalutare anche la possibilità di connettere l’apparecchio a i sempre più presenti accessori di controllo vocale wireless come Alexa o Google Home.

Per quanto riguarda la manutenzione, tieni sempre l’apparecchio collegato ad internet. In questo modo, tutti i vari dati sono trasmessi via Wi-Fi ed è possibile ricevere qualsiasi tipologia di statistica direttamente sul nostro smartphone, tablet o laptop. Inoltre, molti modelli ti informeranno direttamente se hanno bisogno di manutenzione o se hanno subito dei guasti a determinati sensori.

In conclusione

Acquistare un termostato smart è una scelta conveniente solo se riesci a sfruttarne tutte le funzionalità, permettendoti di arrivare a risparmiare ogni mese qualche soldo sulla bolletta.

Non solo: grazie alla gestione ottimizzata dei riscaldamenti farai anche un grosso favore all’ambiente, riducendo le emissioni di gas inquinanti.

Nella scelta del termostato più adatto a te, devi necessariamente prendere in considerazione la compatibilità con eventuali altre apparecchiature presenti in casa, come sistemi di videocamere o gli assistenti vocali stessi.